Prestiti a Dipendenti Privati

Operazione riservata a dipendenti privati

Un dipendente di azienda privata, che abbia un contratto a tempo indeterminato, può accedere a un’operazione di prestito contro Cessione del quinto dello stipendio anche in presenza di segnalazione in banca dati, protesti o pignoramenti in corso. Il rimborso può avvenire tra i 12 e 120 mesi, la rata massima è variabile a seconda dello stipendio (massimo il 20% dello stesso) e viene detratta direttamente della busta paga.

La Cessione del quinto è un’operazione regolata dal Dpr n.180 del 05/01/1950, pertanto è obbligatoria e nessun datore di lavoro può rifiutare l’operazione.

Nel caso in cui sulla busta paga ci sia già attiva una cessione del quinto non rinnovabile è possibile valutare una operazione di Delega di stipendio con una rata massima del 20% dello stipendio e durata massima 10 anni. (Operazione valutabile caso per caso)

I documenti necessari per la richiesta sono:

  • ultime due buste paga
  • modello CU
  • carta di identità
  • tessera sanitaria
  • Bolletta utenza intestata

Per essere ricontattati per una consulenza gratuita e senza impegno