Durata del prestito, qual è la più conveniente?

Durata del prestito, qual è la più conveniente?

Fidelio News 0
Prestito - 60 o 120 mesi?

Quando si richiede un prestito, una delle decisioni più complicate da prendere riguarda la durata del finanziamento soprattutto quando non si hanno strumenti e conoscenze tali da semplificare l’operazione.

L’affidarsi ad un consulente serio e professionale permette di scegliere con consapevolezza e serenità, perché il finanziamento che si chiede deve essere di aiuto e non incidere troppo sul bilancio familiare.

Finanziamento a 60 o 120 rate?

Si è portati a pensare che estinguere il prestito in 60 rate possa essere conveniente perché l’impegno non si protrae troppo a lungo.

Spesso però non sono stati tenuti in considerazione alcuni fattori quali:

  • Stipendio percepito
  • Impegni già in essere
  • Esigenze familiari
  • Imprevisti

La durata corta del finanziamento implica il pagamento a fine mese di una rata alta che, se non è stata calcolata attentamente, rischia di incidere negativamente sull’andamento familiare. Non solo. Possono accadere degli IMPREVISTI come una bolletta non pagata, una visita medica non programmata ed ecco che non si è in grado di onorare il proprio debito.

Un esempio.

Come premessa bisogna tenere presente le proprie entrate e le proprie uscite finanziarie.

Prendiamo in considerazione lo stipendio medio di un dipendente che ammonta a circa 1.200,00 €. Questa persona deve pagare l’affitto di 400,00 € ed una retta per la scuola del figlio di 100,00€ e 200,00€ di spesa per la casa. Al netto di quanto considerato, avrà una disponibilità mensile di 500,00 €.

Se la persona presa in considerazione chiede un finanziamento con Cessione del Quinto di 15.000,00 €, a 60 mesi avrà una rata di circa 315,00 € mentre a 120 mesi la rata sarebbe di circa 170,00 €.

Sapendo che l’opzione a breve termine è anche la meno onerosa, la scelta ricadrebbe sicuramente sul prestito a 60 mesi.

Forse in un primo momento.

Tornando all’esempio di prima, se dallo stipendio togliamo le spese “sicure” restano 500,00€. Se a questi ultimi sottraiamo la rata del finanziamento di 315,00€, la persona avrebbe a disposizione solo 185,00€.

Un margine troppo esiguo per affrontare gli imprevisti che la vita ci obbliga ad affrontare.

In questo caso la scelta migliore sarebbe quella di un finanziamento a lungo termine che, con una rata mensile più bassa, consentirebbe una disponibilità maggiore di denaro a fine mese per far fronte a necessità non previste.

Il prestito inoltre può essere estinto anticipatamente se la propria situazione finanziaria lo consente.

Ecco dimostrato che decidere da soli e piuttosto rischioso.

L’agente serio e competente agisce e:

  • valuta la situazione economica del cliente
  • verifica insieme al cliente eventuali futuri progetti
  • consiglia la migliore soluzione “cucita su misura” alla persona che si trova davanti (e non standardizzata).

Se questi consigli li reputi utili, puoi condividerli con chi ti è caro.

Buona giornata.



Fidelio News - Martedì 23 marzo 2021



close
Fidelino

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere consigli e contenuti informativi sul mondo della finanza al tuo indirizzo e-mail!

Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con chi preferisci.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Call Now ButtonChiama
Fidelio di Orza Alfonso P. IVA 02839850308 – Cod. Fisc.RZOLNS72E26I438V
Numero REA UD292165 - Iscr. Agente in attività finanziaria OAM A10139
Via Michelangelo Buonarroti, 6 - 33010 Tavagnacco (UD) – Italia

Apri la Chat
Stai cercando un prestito per i tuoi progetti? Chiedi informazioni a Fidelio Prestiti.